Nascita della Coca Cola e usi alternativi

Nascita della Coca Cola e usi alternativi.

Nascita della Coca cola e usi alternativi. Una tra le bibite, se non quella più conosciuta al mondo, nasconde diverse curiosità e una nascita abbastanza particolare. Sapevate che la Coca Cola fu inventata come rimedio medicamentoso per curare mal di testa e stanchezza?  Ebbene sì. Colui che per primo diede vita a  questa formulazione, John Stith Pemberton,  aveva variato la miscela di “vino di coca” che spopolava in Europa. La Coca Cola deve appunto al suo nome dalla combinazione di coca e (noci di) cola.

Pemberton come spesso accade non ricavò che pochi spiccioli dalla vendita della formula che tuttora rimane segreta.

Nascita della Coca Cola e usi alternativi

La Coca Cola cominciò la sua diffusione negli anni venti e con l’ausilio di una grande strategia pubblicitaria, è una tra le bibite più amate ai nostri giorni. Ma come fa la Coca Cola a mantenere gli stessi standard in tutto il mondo? In questo modo: la casa madre e solo lei, distribuisce la base (uno sciroppo) che va diluita con acqua gassata secondo precise indicazioni.

Nascita della Coca Cola e usi alternativi.

Questa bibita nata come medicinale ha diversi usi alternativi:

  1. Per eliminare le macchie. Aggiunto al detersivo per lavatrice un bicchiere di Coca Cola, questo riesce al eliminare tutte le macchie di sporco e grasso.
  2. Per pulire le pentole. I tegami e padelle molto incrostati, possono essere puliti facendo bollire al loro interno per qualche minuto un bicchiere di Coca Cola.
  3. Per sturare gli scarichi: basterà versare mezzo litro di Coca Cola, attendere un paio ore e completare l’operazione con due litri di acqua bollente.
  4. Per eliminare la ruggine e le incrostazioni di calcare. Far agire il liquido per qualche ora nella zona da trattare.
  5. Per pulire l’argenteria.
  6. In caso di vomito, sorseggiare la Coca Cola con l’aggiunta di poco zucchero che elimina il gas.

Fonte (wikipedia e supereva)