Crea sito

Ricercatore italiano ha creato uno yogurt con ingredienti naturali che migliora la vita intima di donne e uomini

Ricercatore italiano ha creato uno yogurt con ingredienti naturali che aiuta la vita intima di donne e uomini.

Da quando è arrivata in commercio la tanto famosa “pillola blu”, la vita intima di uomini e donne sembra decisamente migliorata. Sì, perché con il suo aiuto, si può vivere una relazione intima con maggiori sicurezze e minori preoccupazioni. Come ogni medicinale che si rispetti, il suo utilizzo, comporta controindicazioni e limiti legati a diverse patologie e “abusi d’uso” .

Se vi dicessi che presto il viagra sarà sostituito da un  prodotto simile ma del tutto naturale, ci credereste? Ebbene la formula di questo yogurt che migliora la vita intima sarebbe da attribuirsi ad un ricercatore italiano. Guglielmo Buonamici, dopo un viaggio in Amazzonia ha brevettato uno speciale yogurt che avrebbe al suo interno principi attivi esotici. Esso incrementerebbe la vita intima dei suoi connazionali e non solo. Questo ricercatore agronomo che collabora con il Cnr di Pisa e il San Raffaele di Milano non sarebbe nuovo a queste sperimentazioni. Avrebbe di fatti creato un pane che abbassa il colesterolo che sarà presto in commercio.

Ricercatore italiano ha creato uno yogurt con ingredienti naturali che aiuta la vita intima di donne e uomini.

Come ha raccontato il ricercatore in un’intervista a “La Nazione”,  durante un viaggio in Amazzonia  ha trovato i giusti ingredienti per addizionare il suo yogurt. Guglielmo Buonamici spiega così: “Grazie a un simpatico caso. Per tre mesi, esplorando la foresta amazzonica, una vera miniera per i fitocomplessi che utilizzo nei miei cibi funzionali, mentre ero in ricognizione con altri ricercatori, mi si avvicinò un indio kaboco. Parlava un portoghese strano, che non capivo bene. Prese quindi a fare strani gesti con le mani. Con la guida, che faceva da interprete, lo seguii e mi portò a quello che loro chiamano l’Albero della potenza. Raccolsi foglie e radici, le portai in laboratorio, all’Università di Salvador, dove furono fatti esperimenti sui topi anziani. Ebbero un incredibile risveglio della libido mostrandosi sessualmente iperattivi”.

Lo yogurt prodotto da estratti di piante tropicali, si chiamerà “Terza Via” e  sarà prodotto in due versioni, per uomini e per donne. In Italia ha già ottenuto i brevetti ora si attendono quelli delle Ue.

Fonte (grenme.it)

 

Il bel gesto di un locale di Napoli a favore dei bambini malati di cancro.

Il bel gesto di un locale di Napoli a favore dei bambini malati di cancro.

Da un pochino di tempo a questa parte, ascoltare il telegiornale è una tortura. Non che non ci sia bisogno di informazione, tutt’altro. Si ha la sensazione (almeno io l’avverto così) che le notizie siano passate al setaccio, e vengano fatte circolare solo quelle che fanno ottenere più share e discussioni. Quindi cronaca nera e sottogruppi. Spesso specifiche zone d’Italia portano il peso delle proprie problematiche, che vengono costantemente ribadite. Ma oggi parliamo di una Napoli diversa, quella che racconta il suo cuore grande, le sue potenzialità.

Una storia che grazie ai social ha fatto il giro del web; che ha commosso e fatto gioire. Nel reparto di oncologia pediatrica del Primo Policlinico di Napoli settimana scorsa i volontari dell’associazione “Diamo una mano Onlus”, nata a Ottaviano per mano di Vittorio Iervolino, hanno organizzato una serata speciale per i piccoli pazienti. Quando hanno ritirato i menù sono stati travolti da una bella sorpresa. Una paninoteca del Vomero ha permesso che i piccoli ammalati con le loro famiglie e i volontari vivessero una serata spensierata.  Di fatti,  quando hanno aperto la consegna, hanno trovato molte più cose di quelle ordinate, un scontrino pari a zero e una bella frase (quella che vedete in  foto). Il bel gesto di un locale di Napoli.

I volontari su Facebook hanno raccontato questo: “Ci siamo emozionati, ma non perché non ci abbia fatto pagare nemmeno un euro, o perché ci abbia mandato il doppio di quello che avevamo richiesto, ma per il modo e soprattutto l’amore in cui quel gesto è stato fatto”.

Una storia bella, un gesto che trasuda empatia e grande umanità. Le sofferenze dei bambini malati di cancro sono state alleviate da un vero gesto d’amore.

Fonte (greenme.it)